BLEACH: L’EVOLUZIONE TECNOLOGICA DELLA SOUL SOCIETY NEL NUOVO CAPITOLO DEL MANGA

ATTENZIONE, POSSIBILE SPOILER


Per celebrare i 20 anni dalla pubblicazione di Bleach sulle pagine di Weekly Shonen Jump, il famoso mangaka Tite Kubo è tornato a disegnare capitolo speciale one shot riguardante la storia di Ichigo Kurosaki, ormai divenuto adulto, e della Soul Society, riprendendo da dove aveva concluso nell’agosto del 2016. 

Nelle 76 pagine che hanno momentaneamente riportato in azione gli Shingami, mostrando anche un rinnovamento all’interno dei ranghi, con due nuovi vicecapitani subentrati in seguito agli eventi della Guerra Millenaria, sono emersi interessanti dettagli riguardo le nuove dotazioni tecnologiche di cui dispone la Soul Society.

Un primo esempio si ritrova nella prima parte del capitolo, quando Rukia e Renji utilizzano un Soul Reaper per contattare Ichigo. Il dispositivo viene descritto come una nuova versione, e appare molto simile agli odierni smartphone. Proseguendo nella discussione, Renji rivela che nel corso degli ultimi anni Urahara ha lavorato con il dipartimento di Ricerca e Sviluppo proprio con l’obiettivo di realizzare certe tecnologie, e Rukia afferma che da poco nella Soul Society si stanno diffondendo i televisori, in grado di riprodurre perfino i programmi terrestri.

Più avanti viene rivelata l’esistenza di un’ulteriore tecnologia, molto più avanzata e potenzialmente pericolosa. Per comunicare contemporaneamente con tutti i Capitani, Kurotsuchi invia dei droni in grado di trasmettere la sua immagine tramite ologrammi. Inoltre, Kurotsuchi è libero di attaccare con dei laser qualunque cosa voglia purché sia nel suo campo visivo al momento della trasmissione.

Un’evoluzione singolare per la Soul Society, che potrebbe rivelarsi fondamentale per il seguito della battaglia con cui Tite Kubo ha concluso il capitolo speciale, lasciando presagire il ritorno della serie con un nuovo, infernale, arco narrativo.

*FONTE: CB e Everyeye.

Please follow and like us: