Baby Yoda è a bordo della capsula della missione SpaceX Crew-1

Nella nottata di oggi (ora italiana) è stata partita la missione SpaceX Crew-1 con a bordo quattro astronauti. A fargli compagnia c’è però anche una mascotte particolare: stiamo parlando di Baby Yoda, della serie TV The Mandalorian.

Baby Yoda è forse il secondo personaggio per importanza mediatica all’interno della serie TV The Mandalorian, preceduto solamente dal protagonista, Din Djarin. Ma rispetto a quest’ultimo ha un vantaggio: è effettivamente nello Spazio grazie alla missione SpaceX Crew-1, decollata questa notte (ora italiana) dalla Florida.

Baby Yoda è nello Spazio grazie a SpaceX

Se nella missione Demo-2 era stato Tremor, un apatosauro rivestito di paillette questa volta l’equipaggio di quattro astronauti della missione SpaceX Crew-1 ha scelto proprio Baby Yoda come “indicatore 0G”. Non si tratta altro che di una mascotte che fluttua all’interno della cabina di pilotaggio dopo la spinta iniziale dei motori.

La scelta del pupazzetto è avvenuta settimana scorsa, ma solamente nelle ultime ore è stato possibile svelarne l’identità e vederlo fluttuare all’interno della capsula Resilience. Non sappiamo ancora se sia stato scelto per la sua simpatica faccina oppure per un accordo con la Disney in quanto oggetto promozionale. Del resto gli astronauti potrebbero essere appassionati di Star Wars.

Il piccolo Baby Yoda è apparso per la prima volta nella prima stagione della serie TV The Mandalorian. Grazie alle sue fattezze buffe e all’iconicità del personaggio presente in versione “cresciuta” nei film (anche se lo Yoda anziano non è effettivamente lo stesso personaggio a livello narrativo) è diventato subito oggetto di meme e gadget di vario tipo. Hasbro, per esempio, ne ha realizzato una versione animatronic presentandolo a ridosso del periodo natalizio, pronto per finire sotto l’albero.

*FONTE: Hardware Upgrade.

Please follow and like us: